Tutti gli articoli di martino lovati

Diritto al gioco negato

Ormai, al giorno d’oggi si pensa che certi “orrori” non accadano piu, ma purtroppo non è così. Ancora oggi gli uomini commettono atti inaccettabili.

Nei paesi più sviluppati non accadono ma nei paesi piu poveri succedono cose che di umano hanno ben poco.

Sono molti i bambini che quasi tutti i giorni subiscono violenze, molti sono bambini addirittura costretti ad andare in guerra,i cosiddetti “bambini soldato”, che fin da piccoli sono ‘’addestrati’’, a combattere e ad uccidere anche altri ragazzini.

Sono bambini che a 7-8 anni dovrebbero divertirsi. Persone senza scrupoli e accecate dall’odio negano il diritto al gioco come invece dovrebbe essere. Ma cosa sta succedendo a noi uomini? Siamo coscienti di quello che facciamo?

Molti sono anche i bambini che, se non vanno in guerra, vengono venduti magari anche dalla propria famiglia a delle persone che li utilizzano senza rispettarli per lavorare nelle fabbriche mangiando poco e lavorando moltissime ore al giorno.

Martino Lovati 1A

L’ unico e inimitabile gatto

Questo è il mio gatto, si chiama Calzinibianchi e non so quanti anni ha.

Ha il pelo bianco e nero non molto lucido ma abbastanza spettinato e ogni giorno lo lecca sempre quando si sveglia.

Fa una vita abbastanza semplice: mangia, dorme, beve, si lecca, fa i suoi bisogni e se gioca dopo tre secondi gli viene il fiatone siccome ha il raffreddore cronico e un sacco di altre robe tra cui ha un occhio quasi cieco perché è stato investito da un auto… va be in breve se ha sette vite ne ha già utilizzate sei.

Gli piace la carne ma non può mangiare il pesce altrimenti lo vomita, qualche giorno fa ha vomitato sull’agenda ed  è successo un casino infatti pure calzini (abbreviativo) si è rifugiato sotto il letto.

io lui facciamo un sacco di cose insieme per esempio lui nel tentativo di ricevere qualche cibo “speciale” mi viene in braccio mentre sto mangiando, poi lui va sempre sul divano se c’è una persona sia che conosce, sia che non la conosce, dorme con me anche se a volte mi  scalda e se deve fare qualcosa se ne va.

E’ molto autonomo ed è forse questa la cosa che fa di lui un animale bellissimo e allo stesso tempo molto curioso, io lo adoro e non lo abbandonerei  mai.

Lovati Martino 1A

 

Il gatto comune

Il gatto è un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei felidi.

Si contano circa cinquanta razze differenti riconosciute con certificazioni. Essenzialmente territoriale, il gatto è un predatore di piccoli animali, specialmente roditori.

Per comunicare utilizza: le fusa, le posizioni del corpo e produce dei ferormoni. Può essere addestrato a obbedire a semplici comandi e può imparare da solo addirittura come aprire porte.

Il colore del pelo è molto vario in funzione delle razze, si va dalle razze a pelo lungo fino a razze quasi del tutto senza pelo. La pelliccia del gatto è composta da peli lunghi che coprono la superficie esterna e da peli corti sotto. Questo permette un buon isolamento termico.

Il manto di un gatto è composto da più colori. Certi esemplari hanno delle grandi macchie mentre altri delle striature o delle macchie più piccole.

Il colore del pelo di un gatto può avere più tinte (nero, bianco, rosso,…) più o meno diluiti o scuri.

Il maschio per delle ragioni genetiche può assumere solo uno o due colori alla volta, salvo rare eccezioni. In principio solo le femmine possono portare tre colori.

Il gatto impiega molto tempo nella pulitura del suo pelo perché questo è molto importante per regolare la sua temperatura corporea.

Salvo casi particolari, i gatti si “lavano” ogni giorno.

Il gatto possiede dei sensi molto sviluppati. Percepisce il mondo diversamente dagli esseri umani, è forse per questo che gli vengono associati dei poteri soprannaturali. Esistono diverse storie che raccontano come dei gatti hanno predetto dei terremoti o altre catastrofi, scappando prima del fenomeno. La spiegazione è probabilmente legata alla percezione di frequenze non udibili dagli esseri umani.

La parte più interna dell’ orecchio  è particolarmente sviluppata, infatti gli conferisce un grande senso dell’equilibrio. Ciò spiega la sua particolare capacità di girarsi durante una caduta per atterrare sulle zampe. Se un gatto cade anche da una decina di centimetri dal suolo ed è girato di schiena, può rigirarsi ruotando dapprima la testa in direzione del suolo, poi le zampe anteriori e infine quelle posteriori, non sempre questa manovra riesce però a salvargli la vita.

Martino Lovati 1A

 

Un paesaggio di montagna

Paesaggio di montagna di Dany D.

Questo è un paesaggio di alta montagna molto suggestivo.

Sullo sfondo si nota subito svettare nel cielo azzurro un’ imponente cima innevata.

Scendendo sul versante della montagna si trovano delle piccole valli e via via la neve si dirada fino a sparire.

In secondo piano si può osservare una piccola  foresta di abeti di color verde vivo.

Infine in primo piano un piccolo lago riflette il cielo, le nuvole e gli abeti creando un efffeto fantastico.

Il mio amico Ugo

Il mio  amico migliore (tra i tanti) si chiama Ugo Lattuada ha undici anni, è  nato il 22 maggio e abita a Barni.

Ha i capelli  neri un po’ lunghi ha,gli occhi maroni e ha i muscoli e le lentiggini.

indossa sempre dei pantaloni e una felpa della nike, le scarpe da basket e usa sempre la stessa giacca.

E’ molto simpatico e fa ridere tantissimo essendo anche un po’ pazzo.

E’ un fanatico  del  restling e quando ci gioca alla play sation si  eccita e insulta i  suoi avversari, ascolta tanta musica rap e sempre alla play station gioca a Fifa 14 dove ha creato un giocatore che si chiama UgoLattu!

Gli piace il latte e menta e lo beve in tutti i momenti della giornata e tifa milan.

Insieme i0 e lui facciamo casino ovunque e ci divertiamo come pazzi a scoppiare i petardi.

 

 

Auguri!!!

Voglio augurare a tutti un felice natale ed un felice anno nuovo a tutti perchè non ci siano più omicidi e sucidi in tutto il mondo.

Spero che questo nuovo anno  sia un po’ più sereno e felice un po’ per tutti soprattutto per le persone più povere che magari hanno dei figli e non riescono a mantenerli e li vedono morire di fame.

Ora però non dobbiamo rattristarci perchè il natale deve essere una festa gioiosa per tutti.

Tanti Auguri!

Martino

 natale

Osservando dalla finestra…

Osservando dalla finestra vedo la pioggia che cade leggera e si appoggia sulle foglie e sull’ erba.

Ogni goccia sembra un diamante e risplende i colori dell’ arcobaleno.

Tutto risplende, sembra quasi irreale.

All’ improvviso smette di piovere.

E un coraggioso uccellino sbuca da un ramo e inizia a volare.

Pian piano tutto prende vita come per magia.

Il bosco diventa subito pieno di rumori.

Si fanno sentire tutti grandi e piccini come in un orchestra, come in una musica in cui ognuno racconta la sua vita e la racconta agli altri.

Un foglio si vantava di essere bianco immacolato

 

Un foglio di carta si vantava di essere bianco immacolato. Si trovava in una scuola e diceva continuamente che lui era superiore.

Gli altri fogli rispondevano che era solo stato fortunato a non essere stato notato al controllo qualità.

Un giorno un alunno lo prese,vide che non era a quadretti e lo buttò via, il giorno dopo, venne riportato alla fabbrica per essere riciclato e ne uscì pieno di quadretti.