UNA NOTTE NELLA CASA ABBANDONATA

Era mezzogiorno pieno del maggio 2006, il sole osservava la città e bruciava in un modo che non era mai successo.

Claudia era a casa da sola,non era a scuola perchè il giorno prima un gruppo di ragazze dell’ultimo anno , capeggiate da Silvia ,la più popolare della scuola ,la avevano presa di mira e continuavano a farle scherzi e minacciarla.Le continuavano a chiedere i soldi del pranzo e se per caso venivano a sapere qualche suo segreto non esitavano a dirlo a tutta la scuola.

Il motivo di tutto questo?

Silvia aveva scoperto che a Claudia piaceva il suo ragazzo:Marco e se osava andargli vicino o parlargli se la sarebbe dovuta vedere con lei.

Queste due ragazze erano l’una l’opposto dell’altra Silvia era bellissima, ma il suo cuore era freddo come il ghiaccio invece Claudia era dolce ,simpatica ma anche impacciata e timida con occhi azzurri e i capelli biondi e mossi.

Era gia da qualche mese che non la lasciavano stare, i suoi genitori lo sapevano già ma erano sempre fuori per lavoro e non ci facevano tanto caso, allora ormai stanca si inventò una scusa per stare a casa.

Stava guardando fuori dalla finestra il grigiore di Londra quando squillò il telefono :era la sua unica amica Sara.

Le due parlarono per ore e Claudia ,convinta dall’amica,il giorno dopo tornò a scuola.

Quando entrò vide che c’era una discuione tra Marco e Silvia : il ragazzo l’aveva mollata perchè era una ragazza troppo superficiale ed egoista.

Silvia allora arrabbiata e offesa come mai,scaricò la sua ira contro Claudia dicendoleche era solo colpa sua e che doveva pagarla cara.

Per fortuna Sara difese l’amica e nell’andare a casa propose a Claudia una sfida per far vedere a Silvia cosa poteva fare veramente la povera ragazza .

La mattina seguente a scuola spiegarono alla prepotente dell’ultimo anno la sfida :le due dovevano stare una notte intera nella casa abbandonata del paese;se avesse vinto Claudia ,Silvia l’avrebbe lasciata stare per sempre e se avesse vinto Sivia ..avrebbe deciso lei il suo premio e accettò.

La notizia si sparse per tutta la scuola tutti erano eccitatissimi per la sfida e la sera stessa si riunirono vicino alla casa per vedere come stavano andando le cose.

Silvia sembrava sicura di se, decisa a vincere anche se era un po’ schifata dall’idea di passare una notte in quella squallida casa ,ma Claudia era molto insicura e aveva paura di stare una notte là dentro.

La villa era cadente e spettrale ,faceva paura persino a Silvia che nascondeva il proprio terrore. Ogni stanza era infestata di ragnatele e c’erano topi ovunque.

La prepontente continuava a vantarsi dicendo che avrebbe vinto lei e Claudia avrebbe fatto tutto quello che voleva per tutto l’anno.

Verso le undici l’antica villa s’immerse nelle tenebre e le due decisero di andare a letto e anche se non volevano stare insieme dovettero farlo per proteggiersi l’una dall’altra .

Per ora tutto procedeva per il meglio anche se quella casa non le ispirava per niente ; però circa alle tre di notte dei fruscii si inoltrarono nella spettrale villa e le due adolescenti ebbero un sussulto.

Allora si divisero per andare a vedre che cos’era stato: Claudia andò al piano terra e Silvia al terzo piano.

La casa era troppo silenziosa ,in quel silenzio c’era qualcosa di sinistro che non le piaceva per niente.

Al piano terra la ragazza era spaventatissima,si aspetava di tutto e di più anche che uno spettro le saltasse addosso da un momento all’altro.

All’improvviso si sentì un cigolio e le ragazze corsero subito l’una dall’altra e si abbracciaroo così che si dimenticarono di tutti i litigi che avevano avuto.

All’improvviso il soffitto ebbe un cedimento e una trave di legno stava per colpire Silvia che,terrorizzata,non riusciva nanche a spostarsi.Allora Claudia più veloce che mai compì un grandisimo gesto eroico:si lanciò su Silvia e la salvò dal suo destino.Ora la ragazza le era debitrice.

Dopo questo fatto le ragazze non riuscirono più a dormire e restarono sveglie tutta la notte a parlare e rafforzarono la loro nuova amicizia.Ora non avevano più paura perchè sapevano di poter contare l’una sull’altra.La mattina seguente uscirono dalla casa sane e salve,tutta la scuola si era fermata lì ad aspettarle,in teoria avevano vinto tutte due perchè erano uscite insieme dalla casa ,ma Silvia disse che la vittoria se la meritava Claudia perchè le aveva salvato la vita nonostante tutto il male che le aveva fatto.

Quindi Claudia divenne famosa in tutta la scuola :quell’avventura restò impressa nella storia.

Marco le chiese diuscire perchè la trovava coraggiosa,dolce e carina,e Silvia divenne, insieme a Sara la sua migliore amica. Insieme,le tre ragazze vissero tantissime altre avventure.

 Ilaria