L’AVVENTURA DI ANITA E GIORGIA

Anita e Giorgia erano due sorelle che un pomeriggio d’estate si avventurarono in un bosco
molto grande pieno di alberi,cespugli,rami a terra e con pochi sentieri perché il loro fratello Ugo
 si era avventurato da solo ed era da un giorno che non tornava a casa.
 Anita era una ragazza di quindici anni alta e magra con gli occhi azzurri, i capelli lunghi e marroni
, molto coraggiosa che non si arrende mai.
 Giorgia aveva tredici anni, bassa e magra, con gli occhi marroni, i capelli biondi, non amava le avventure ed aveva paura degli animali. Ugo era il più giovane, alto e magro, capelli corti neri, occhi azzurri, amava le avventure ed era da lui andarsene da casa senza dire niente a nessuno.
Quando partirono la loro madre era al lavoro e le lasciarono un biglietto che erano andate a dormire dalla loro amica. Si portarono due zaini con il cibo e tutto l’occorrente. Si incamminarono del bosco pauroso,Giorgia aveva molta paura. Quando si stava facendo buio le ragazze tirarono fuori le torce dallo zaino e continuarono il percorso. Si sentivano molti rumori e la paura di Giorgia cresceva sempre di più mentre Anita cercava di tranquillizzarla. In un punto aperto senza rami e alberi si fermarono, tirarono fuori dai loro zaini un po’ di cibo e mangiarono anche se non avevano fame, erano in pensiero per il fratello. All’improvviso sentirono un rumore e Giorgia si mise a urlare. Era un cane! Giorgia si alzò subito spaventata e Anita cercò di tranquillizzarla ma non c’era modo. Il cane si avvicinava sempre pian piano a loro. Non sapendo cosa fare incominciarono a correre e il cane le inseguiva. Arrivarono in un punto dove la strada si divideva in due andarono a destra. Avevano seminato il cane mettendo delle briciole di pane nella strada a sinistra. Si fermarono un attimo perché erano esauste poi continuarono il percorso tranquille.
Capirono che in quel posto c’erano molte buche ricoperte di foglie e dovevano fare attenzione. Era mattina e le ragazze avevano quasi perso la speranza di ritrovare il loro fratello Ugo quando da lontano sentirono una voce che chiedeva aiuto. Era il loro fratello. Corsero a cercarlo. Era caduto in una buca abbastanza profonda e siccome le sorelle erano partite da casa attrezzate presero la corda dallo zaino,la calarono, e lo tirarono su. Poi ripartirono insieme per andare a casa. Nel ritorno si raccontarono tutte le emozioni che avevano provato durante quest’avventura e le paure che avevano erano superate. Quando tornarono a casa la madre gli chiese spiegazioni, loro racconormai superate. Quando tornarono a casa la madre gli chiese spiegazioni, loro raccontarono la verità,promettendo che non  l’avreberro fatto mai più.
 

Bogdana